da €494,00

Quota base per persona in camera doppia € 494
Camera singola € 587
Quota 3° letto adulto € 494
Riduzione 3° 2/12 anni non compiuti 50%
Bambino 0/2 anni gratuito

Contattaci

Tour Classico di Creta Esperienza Cretese

Created with Sketch. Partenza da Creta Heraklion
Visualizza le informazioni del servizio
Durata 3 giorni/ 2 notti

Dal 05 Marzo al 07 Novembre (ultimo rientro) | ogni Domenica
 


partenze garantite

  PARTENZE GARANTITE

guida in italiano

  GUIDA IN ITALIANO
SCARICA BROCHURE
Tour Classico di Creta
ITINERARIO:
GIORNO 1
Heraklion, Agios Nikolaos, Elounda, Spinalonga

GIORNO 2
Knossos, Gortyna, Festos, Zaros

GIORNO 3
Vatos, Spili, Lampini, Gola di Sant'Antonio, Heraklion

ITINERARIO TOUR CLASSICO DI CRETA

1° giorno | Domenica: Heraklion - Agios Nikolaos - Elounda - Spinalonga - Heraklion

Incontro con guida in Piazza Eleftherias di fronte all’Astoria Capsis Hotel alle 08.30, per iniziare la visita del Museo Archeologico di Heraklion, il secondo più grande in Grecia, dopo il Museo di Atene. Il tour inizia con l’introduzione dei ritrovamenti più antichi di Creta dal 6000 a.C., quindi dei palazzi minoici più importanti di Knossos, Festo, Mallia, Zakros. Il tour prosegue con oggetti provenienti da cimiteri, santuari, case e si conclude con gli affreschi minoici di Knossos. Verso le...

Mostra tutto

ITINERARIO TOUR CLASSICO DI CRETA

1° giorno | Domenica: Heraklion - Agios Nikolaos - Elounda - Spinalonga - Heraklion

Incontro con guida in Piazza Eleftherias di fronte all’Astoria Capsis Hotel alle 08.30, per iniziare la visita del Museo Archeologico di Heraklion, il secondo più grande in Grecia, dopo il Museo di Atene. Il tour inizia con l’introduzione dei ritrovamenti più antichi di Creta dal 6000 a.C., quindi dei palazzi minoici più importanti di Knossos, Festo, Mallia, Zakros. Il tour prosegue con oggetti provenienti da cimiteri, santuari, case e si conclude con gli affreschi minoici di Knossos. Verso le 10:00, proseguiamo lungo la costa settentrionale dell’isola dove visiteremo la chiesa bizantina del XII secolo di Panagia Kera situata a 1 km dal villaggio di Kritsa. La chiesa contiene gli affreschi di epoca bizantina meglio conservati a Creta e, per questo motivo, è diventata una delle chiese culturalmente e storicamente più significative dell’isola. Dopo visiteremo la città di Agios Nikolaos, la capitale di Lassithi. Qui, il lago salato senza fondo Voulismeni domina l’area. Uno stretto canale d’acqua collega il lago con il mare, mentre un imponente sfondo di roccia rossa e alberi si aggiunge alla bellezza naturale del paesaggio. Un piccolo parco di pini si trova sopra il lago, e un sentiero di pietra conduce alla sua parte meridionale fino a un grazioso porticciolo per barche da pesca. La città vanta interessanti musei archeologici, folcloristici e di storia naturale, chiese bizantine, un porto turistico ben organizzato, vivaci strade pedonali (ideali per piacevoli passeggiate) e piazze tradizionali con vivaci caffè e ristoranti. Pranzo facoltativo al “Ristorante Basilikos”. Continuiamo il nostro tour guidando attraverso la bellissima strada costiera e il villaggio di Elounda, che si trova a 11 km a nord della città di Agios Nikolaos. Elounda conserva il suo carattere autentico e offre un paesaggio unico con numerose insenature e spiagge incontaminate. Uno di questi è il villaggio sul mare di Plaka dove saliremo a bordo della barca che ci porterà sull’isola ormai deserta di Spinalonga. La nostra guida ci guiderà tra le rovine di quello che fu un lebbrosario dal 1903 al 1957 dove i lebbrosi potevano avere una vita migliore, assistenza medica e sostegno economico. Nel tardo pomeriggio alle 18:30, rientriamo a Heraklion. Cena e pernottamento in Hotel.

2° giorno | Lunedi: Heraklion - Knosso - Gortyna - Festos - Zaros

Dopo la colazione in hotel, verso le 08:30, partenza con la guida per visitare il Palazzo di Knossos, costruito tra il 1700 e il 1400 a.C. Nella sua costruzione sono state utilizzate tecniche architettoniche avanzate e sezioni del palazzo erano alte fino a 5 piani. Gli insediamenti a Knossos risalgono al Neolitico. Resti neolitici del 7000 aC circa si trovano in tutta Creta. Esplora le rovine dell’antica civiltà minoica. Il Palazzo di Knossos comprendeva 1.300 stanze collegate da corridoi, un teatro e ampi magazzini, che contenevano grandi contenitori di argilla di olio, cereali, pesce essiccato, fagioli e olive, spesso con l’oro nascosto sotto. Il sito fu scoperto nel 1878 da Minos Kalokairinos. Gli scavi a Knossos iniziarono nel 1900 d.C. dall’archeologo inglese Sir Arthur Evans e dal suo team e continuarono per 35 anni. Verso le 10.30, proseguiamo in direzione di Gortyna, la capitale romana di Creta e della Cirenaica abitata per la prima volta intorno al 3200 a.C. Fermati al villaggio di Plouti per un pranzo facoltativo a “To Steki tou Chochliou”. Dopo la visita, attraverseremo la valle di Mesara per raggiungere il sito archeologico di Festo e il suo palazzo, il centro più importante della civiltà minoica e la città più ricca e potente del sud di Creta. Finalmente arriviamo a Zaros, villaggio attraente e incontaminato famoso per la sua acqua di sorgente, che ora viene imbottigliata e venduta in tutta la Grecia, una base ideale per gli escursionisti per esplorare la bellezza della natura. Zaros ha anche alcuni bei monasteri bizantini e deliziose trote allevate in fattoria servite nelle taverne della città e sul lago verde smeraldo Votomos (in realtà un bacino idrico). Cena e pernottamento all’Hotel Idi a Zaros.

3° giorno | Martedi: Zaros - Vatos - Spili - Lampini - Gola di Sant’Antonio - Heraklion

Dopo la colazione in hotel, verso le 10:00, continuiamo il nostro viaggio verso il tradizionale villaggio cretese di Vatos, un piccolo villaggio nascosto nel verde dove ritroviamo tutti gli elementi della sua tradizione. Percorrendo i vicoli visitiamo la vecchia scuola e la sua fontana oltre al museo con gli attrezzi e gli utensili agricoli di un tempo. Sosta presso una tipica fabbrica del villaggio dove si fa il Raki (la famosa bevanda alcolica di Creta). Spili è la nostra prossima tappa nota per la fontana di origini Veneziana a forma di serpente con una lunga fila di 25 teste di leone in pietra che sgorgano acqua fresca dalle loro bocche. Poi visitiamo Lampini, la chiesa e il museo di Panagia. La chiesa è inscritta con una cupola e raffigura affreschi del XII e XIV secolo. Era una chiesa episcopale, poiché un tempo il villaggio di Lampini ospitava la sede del famoso vescovado di Lampis, che esisteva dal 431. Proseguimento alla Gola di Sant’Antonio, breve passeggiata attraverso la natura meravigliosa fino alla grotta di Sant’Antonio e sosta per il pranzo al ristorante Drymos (facoltativo). Dopo il pranzo attraversando i lussureggianti villaggi di Amarios raggiungiamo il Monastero di Arkadi, che costituisce un punto di riferimento dell’architettura e della civiltà considerando la magnifica facciata della chiesa, la tradizione spirituale altamente sviluppata e il fiorente sviluppo delle belle arti. Tuttavia, l’olocausto, avvenuto nel 1866 nell’ambito della rivolta Cretese contro l’occupazione Ottomana, ha conferito al monastero un posto eminente nella storia, elevandolo a simbolo eterno di libertà ed eroismo, riconosciuto a livello mondiale. Nel tardo pomeriggio alle 19:00, torniamo a Heraklion al terminal di fronte all’Astoria Capsis Hotel.

Mostra meno

Itinerario

Giorno 1 - Heraklion, Agios Nikolaos, Elounda, Spinalonga
Giorno 1 - Heraklion, Agios Nikolaos, Elounda, Spinalonga

Heraklion

Heraklion, capoluogo amministrativo di Creta, è la porta di ingresso principale per andare alla scoperta di quest'isola meravigliosa.
Punto di partenza per una visita della città è senz'altro il porto, dominato da un'imponente Fortezza Veneziana del XVI sec., testimone della gloriosa epoca in cui Heraklion (Candia per i veneziani) era la capitale veneziana e la città più importante dell'isola prima di cedere i passo a Chania durante la dominazione Ottomana (1669), pur rimanendone comunque il porto principale. Vi consigliamo una passeggiata all'interno delle Mura veneziane, percorrendo la strada che costeggia il mare e che non vi deluderà con i suoi suggestivi scorci.
Da non perdere è sicuramente il Museo Archeologico. Recentemente ristrutturato, conserva la più importante collezione di reperti di epoca minoica e vi consentirà di capire e godere a pieno la visita del Palazzo di Knossos, mostrandovi le meraviglie di cui esso era ricco!

Agios Nikolaos

Agios Nikolaos è una delle località turistiche più famose di Creta e si trova nella parte orientale dell’isola nella provincia di Lassathi. La città vanta una fortezza veneziana e che domina tutto il lato nordoccidentale del tranquillo golfo di Mirabello, una chiesa bizantina risalente al 7° secolo d. C., che offre una vista mozzafiato sulla baia, il Museo archeologico e il Museo Etnografico. Oggi Agios Nikolaos è un centro molto animato: i turisti sono attratti dalle acque blu del suo golfo, dalle vicine spiagge incontaminate, dalla vivace vita notturna nei pub e nelle discoteche e dai grandi alberghi di lusso. La città ha molti negozi turistici dove potrete acquistare gli articoli della tradizione cretese, per esempio il forte liquore raki, tessuti, gioielli, e molto altro. Un campo da golf  da 18 buche si trova a soli 30 minuti di distanza dal centro così come diversi parchi acquatici e un certo numero di importanti siti archeologici.

Elounda

Spinalonga

Giorno 2 - Knossos, Gortyna, Festos, Zaros
Giorno 2 - Knossos, Gortyna, Festos, Zaros

Knossos

Il Palazzo di Knossos (a 5 km da Heraklion) è una maestosa testimonianza della civiltà minoica, luogo di rappresentanza in cui si svolgevano cerimonie di tipo politico, religioso e sociale. La sua pianta molto complessa ne ha determinato da subito l'associazione con il mito di Teseo e Arianna (entrando capirete subito perchè!), identificandolo nella residenza del minotauro (il labirinto di Cnosso), opera di Dedalo, architetto ateniese in esilio a Creta.

Gortyna

Gortyna o Gortys o Gortina è un importante sito archeologico di Creta. Situato a 45 chilometri a sud di Heraklion, Gortyna era la capitale di Creta e della Cirenaica in epoca romana (provincia di Creta et Cirenaica), era anche abitata nel 3000 aC e fiorì durante il periodo minoico, tra il 1600 - 1100 aC. E' stata distrutta due volte da terremoti, completamente rasa al suolo nella seconda occasione. Le rovine sorgono nei pressi dei villaggi di Dieci Santi (Aghi Deka), Metropolis e Ampelouzos. Gortyna fu fondata secondo Pausania dagli abitanti di Tegea, antica città dell'Arcadia. Strabone afferma invece che essa fu colonia di Minosse. A generare ulteriore confusione fu Conone che attribuisce la sua fondazione agli abitanti della Laconia. Studi fatti da archeologici italiani hanno comunque stabilito che il sito era già abitato nel neolitico, fra le scoperte italiane, fondamentale per la conoscenza della società dell'antica Grecia, è una grande iscrizione in lingua greca (dorica) della fine del VI e l'inizio del V secolo a.C., contenente le cosiddette "Leggi di Gortina" sul diritto di famiglia. Un codice dall’enorme valore storico. Si è anche scoperto che la città era in guerra con Festo e contro quest’ultima vinse una guerra che le assicurò il controllo di uno sbocco sul mare (nei pressi dell’attuale Matala). I ritrovamenti a Gortyna risalgono a differenti epoche, dal periodo greco antico (di cui si conservano anche diverse monete) all’epoca romana. Proprio al centro della città romana c’è il Pretorio, sede del governatore romano di Creta. Il pretorio fu costruito nel I secolo dC, ma è stato riadattato nel corso dei successivi otto secoli. Nella stessa sala interna sono ancora visibili le rovine dei bagni romani e il tempio di Apollo, insieme a vari altari dedicati a divinità egizie (Iside, Anubi e Serapide). Altri ritrovamenti di epoca romana sono avvenuti successivamente, come il teatro, che aveva due ingressi e forma semicircolare. Dietro il teatro romano, incise su grandi lastre di pietra, sono esposte le leggi di Gortyna, in dialetto dorico.

Festos

Festo, Φαιστός in greco, è un sito archeologico che si trova nella pianura di Messara nella Creta centro meridionale a 55 chilometri a sud di Heraklion. Il cortile principale del Palazzo minoico è vasto e mantiene la sua originaria pavimentazione di pietre: gli edifici sono disposti intorno a cortili ampi che seguono la superficie irregolare della collina. Il Palazzo di Festo fu governato da Radamanto, fratello di Minosse, e dominava la pianura della Messara. Questo palazzo minoico fu secondo solamente a quello di Cnosso. Costruito nel 1900 a.C. ma distrutto e riedificato ancora più imponente, il Palazzo è eccezionale: un cortile occidentale, un teatro, un cortile superiore e una grande scalinata porta alle stanze del secondo palazzo. Sotto gli appartamenti reali, a nord, è stato trovato il famoso disco di Festo, pregevole manufatto d’argilla con incisi geroglifici.

Zaros

Zaros famosa per la sua acqua di sorgente imbottigliata e venduta in tutta la Grecia, è un tranquillo villaggio dove andare anche fuori stagione e camminare per ore sotto il meraviglioso Psiloritis. In inverno si fanno le gare di scialpinismo e d'estate si può incontrare la grotta dove è nato Zeus. Zaros è un posto dove si può pregare andando a visitare i vari monasteri come quello di Vrondisi e passeggiare lungo il lago e fermarsi ad acquostare spezie in fattorie biologiche come Kurtes.

Giorno 3 - Vatos, Spili, Lampini, Gola di Sant'Antonio, Heraklion
Giorno 3 - Vatos, Spili, Lampini, Gola di Sant'Antonio, Heraklion

Vatos

Spili

Lampini

Gola di Sant'Antonio

Heraklion

Heraklion, capoluogo amministrativo di Creta, è la porta di ingresso principale per andare alla scoperta di quest'isola meravigliosa.
Punto di partenza per una visita della città è senz'altro il porto, dominato da un'imponente Fortezza Veneziana del XVI sec., testimone della gloriosa epoca in cui Heraklion (Candia per i veneziani) era la capitale veneziana e la città più importante dell'isola prima di cedere i passo a Chania durante la dominazione Ottomana (1669), pur rimanendone comunque il porto principale. Vi consigliamo una passeggiata all'interno delle Mura veneziane, percorrendo la strada che costeggia il mare e che non vi deluderà con i suoi suggestivi scorci.
Da non perdere è sicuramente il Museo Archeologico. Recentemente ristrutturato, conserva la più importante collezione di reperti di epoca minoica e vi consentirà di capire e godere a pieno la visita del Palazzo di Knossos, mostrandovi le meraviglie di cui esso era ricco!

Quota base per persona in camera doppia € 494
Camera singola € 587
Quota 3° letto adulto € 494
Riduzione 3° 2/12 anni non compiuti 50%
Bambino 0/2 anni gratuito

Heraklion: Hotel 3***
Zaros: Hotel Idi 

La quota include:

- Pullman con aria condizionata
- Sistemazione in hotel 3* durante il tour in mezza pensione (2 notti)
- Guida professionista locale in italiano per le visite da programma

La quota non include:

- Volo da e per l’Italia
- Trasferimenti da e per l’aeroporto di Heraklion
- Pernottamenti pre e post minitour ad Heraklion città
- Auricolari ed ingressi ai siti archeologici, musei da regolare in loco alla guida (Adulti € 66 ;Bambini € 27)
- Escursioni facoltative
- 3 pranzi in ristorante durante tutto il tour € 60,00 per persona
- Bevande ai pasti
- Tassa di soggiorno da regolare in loco
- Mance
- Spese gestione pratica obbligatorie inclusive di assicurazione bagaglio/interruzione viaggio e annullamento Covid
- Extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “LA QUOTA INCLUDE”

NOTE:

- Pasti: essendo tour di gruppo i pasti, laddove non previsto servizio a buffet, si intendono con menù predefinito non modificabile in loco. Eventuali allergie e/o intolleranze devono essere segnalate al momento della prenotazione.
 

Hai bisogno di informazioni?

Contattaci telefonicamente o inviaci una mail,
siamo a tua disposizione.
Created with Sketch.
Da €494,00

Quota base per persona in camera doppia € 494
Camera singola € 587
Quota 3° letto adulto € 494
Riduzione 3° 2/12 anni non compiuti 50%
Bambino 0/2 anni gratuito

Chiedi un preventivo

Potrebbero interessarti...