Zante

Isola di Zante

Zante non ha eguali. Il mare più turchese, le piccole baie e spiagge a misura d’uomo, la ricchezza della Natura, l’eleganza dei villaggi e l’atmosfera nobile sono solo alcune delle caratteristiche dell’isola poetizzata da Ugo Foscolo.

Cosa vedere a Zante

Ci si imbatte in terrazze di ulivi, relitti ormai celebri, spiagge selvagge e sabbie dorate. Il Parco Nazionale di Zante occupa quasi l’intera superficie dell’isola tra grotte marine sotterranee e villaggi imperdibili avvolti dalla ricca vegetazione.
Ecco allora che spuntano fuori l’isola del Navajo, cioè del Relitto, dove troneggia una barca naufragata, oppure la Blue Caves, navigabile con la barca o a nuoto, oppure ancora le piccole perle come Kampi, Exo, Chora, Anfonitria e tanti altri villaggi.
Per un’avventura straordinaria ti consigliamo un giro in barca fino alla vicina isola di Marathonissi per vedere le Caretta Caretta invadere le spiagge. Ma attenzione al rispetto per questi piccoli animali.
Invece per respirare le tradizioni puoi visitare Loucha. Il tempo è fermo al 1953 quando il terremoto colpì duramente l’isola. Nonostante questo l’urbanistica conserva le case in pietra, i giardini, le strade di ciottoli e una vista da non perdere assolutamente.
Tra le spiagge annoveriamo Gerakas. Idonea se si vuole fare snorkeling ma protetta per tutto il resto. Se vuoi raggiungerla in barca ci sono delle limitazioni e se vuoi piantare un ombrellone devi sapere dove metterlo perché le tartarughe marine qui nidificano ed hanno bisogno del loro spazio.
Da Zante è facile raggiungere l’antica città di Olympia, nel Peloponneso, per entrare in punta di piedi nella storia mitologica di cui resta l’importantissimo sito.

Come raggiungere Zante

È tra le isole più facili da raggiungere dall’Italia. I voli sono diretti ma anche le tratte in traghetto lo sono. Parti dagli aeroporti più importanti o dai Porti di Bari e Brindisi.
In estate sia i voli che i traghetti sono intensificati per via della mole di visitatori che la richiedono come meta ideale.

Dove dormire a Zante

L’isola di Zante ha una svariata offerta di hotels ma anche studios. Dipende da che tipo di vacanza vuoi fare. Laganas è una cittadina iperattiva, quindi alloggiare qui significa divertirsi di giorno e anche di sera. Se invece preferisci la vita di mare puoi optare per Argassi, Alykes, Alikanas, Tsivili, anche qui ci si diverte ma vige un’atmosfera più moderata.
Zante città è trafficatissima, se disponi di un’auto per girare l’isola troverai difficoltà a cercare parcheggio. Meglio Argassi che dista solo 4 Km, o Kalamaki 7 km. Oppure Agios Sostis 11 Km.
Uno dei luoghi migliori, qualora tu voglia trascorrere gran parte della vacanza in un’unica zona, è la penisola di Vassiliki perché è ben strutturata ma oggettivamente lontana da altre mete.
Un posto tranquillo e intimo, anche per coppie, Limni Keri.

Dove mangiare a Zante e cosa

Zante ha una cucina tipicamente greca e le taverne, i bar all’aperto e i caffè offrono piatti speciali accompagnati da ricette più tradizionali.
È il caso delle Keftedes, delle polpette di carne fritte, e del Kontosouvli, spiedi di carne conditi con spezie e verdure e serviti con patate al forno.
Uno dei must di Zante è la Melitzanosalata, una crema di melanzane precedentemente cotte sotto la brace e profumate di cipolla e prezzemolo.
Inoltre ci sono l’Hummus di ceci, di chiara derivazione medio orientale, la Tyrokafteri, la salsa preparata con uova di pesce affumicate, e la Patatosalata, una gustosa insalata in cui ogni taverna mette del suo per venderla come piatto della casa.
Il resto dei piatti, e sono davvero tantissimi, non ti resta che provarli sul posto.


Totale: 2 tours found.    Showing 1 - 2 vedi tutti