Karpathos

Karpathos

L’isola di Karpathos tra le isole Rodi e Creta, è un piccolo gioiello del mare Egeo. Per metà una natura impervia e affascinante, per l’altra metà una vegetazione ricca, bellissime spiagge e tante tradizioni greche.
Questa isola ha vissuto le scorribande dei pirati che la impoverirono, ma ha vissuto anche l’emigrazione come fonte di reddito. Infatti la ricostruzione dei villaggi, primo tra tutti Pigadia la si deve proprio a quei contadini, agricoltori e allevatori che andarono a cercare fortuna in America.
Questa è la terra di molti popoli ma gli isolani hanno saputo mantenerla e rilanciarla rispettando la tradizione più autentica.

Cosa vedere a Karpathos
Innanzitutto Karpathos bisogna camminarla. Ci sono sentieri facili e difficili, si può salire fino in cima al villaggio più antico di tutta la Grecia, Olympos, e questo può dare esattamente il senso di come l’isola cambi da un versante all’altro. E poi si può visitare il villaggio principale Pigadia, davvero bellissimo, oppure negli altri villaggi particolarissimi. Menetes, un bocciolo di case colorate, Arkasa, con il suo museo del Folklore e Lefkos con le antiche cisterne. Ma ci sono anche Aperi e Mesochori immersi in campagne e coline coltivati.

Karpathos spiagge
Sulla costa est si incontrano due spiagge riparate di ciottoli bianchi, Ahata stupefacenti i fondali marini ricchi di flora e fauna; e Kira Panagia, fotografatissima per via della cupola rossa dell’omonima chiesa.
Apella tra le spiagge più belle di tutta la Grecia, presenta una bellezza intatta, le stelle marine a riva, i banchi di pesce che corrono intorno; Agios Nikolaos, molto tranquilla, ombreggiata, un mare turchese trasparente.
Sulla costa Est che diventa sempre più rocciosa, ma le spiagge sono di sabbia fine, si incontrano Damatria, particolarissima per i colori giallo ocra della terra, dorati della sabbia e azzurri del mare e Diakoftis che in realtà è l’incontro di due spiagge divise da un promontorio basso, affollatissima l’estate.
Sulla costa Ovest si trovano Agios Theodoros, famosa per i fanghi di argilla naturale, il piccolo porto di Finiki, con taverne deliziose, il mare incantato. Poi c’è la spiaggia di Lefkos, con il mare dipinto da pesci coloratissimi come la Donzella pavonina, le murene e i granchi. Per un tratto si alzano nell’acqua delle pietre scure che danno dei riflessi verdi ai fondali.
Infine per un’escursione in barca, ti consigliamo l’isola di Saria, anche questa ha spiagge bellissime tra cui quella di Palatia.

Come raggiungere Karpathos
Facilissima da raggiungere, puoi scegliere tra aereo e nave.
Voli Karpathos:
Le tratte dirette ti permettono di risparmiare in soldi e tempo ma queste sono frequenti soprattutto durante l’alta stagione e solo da alcune città italiane. Quindi diversamente si fa scalo ad Atene e da li ci si può imbarcare su una nave (almeno 12 ore di navigazione) o su un aereo interno.
Traghetto:
Altrimenti ti puoi spostare in traghetto. Se parti dall’Italia su una nave puoi pensare di portarti l’auto in modo da muoverti più facilmente sull’isola di Karpathos. Ma potresti decidere di fare una vacanza a Creta oppure a Rodi, o in entrambe. Dai porti di queste isole puoi raggiungere Karpathos in pochissimo tempo.
I porti di Karpathos sono quelli di Pigadia e di Diafani e da qui oltre che arrivare si può anche ripartire verso altre mete come Santorini, Milos, Kassos, Rodi e Creta.

Karpathos dove dormire
Scegli il luogo dove alloggiare in base alla vacanza che vuoi fare.
Karpathos Hotels:
Le strutture sono moltissim, certamente la disponibilità maggiore la trovi a Pigadia, e nella baia di Amoopi che è anche una delle spiagge più belle e misteriose. Nel primo caso ovviamente considera che c’è più movimento, nella seconda che è un luogo più disteso.
Arkasa, Finiki e Kato Lefkos si presentano davvero indispensabili come basi per girare l’isola qualora tu voglia muoverti molto.

Dove mangiare a Karpathos
Ci sono moltissime taverne sui porticcioli, sulle spiagge, ma anche nei villaggi interni non mancano di certo le opportunità per assaggiare la tradizione autentica greca.
Karpathos ha una tradizione culinaria ben precisa. Il pesce povero, gamberetti, polpo, seppie e sardine, sono all’ordine del giorno. Quindi troverai sui menu’ piatti che utilizzano queste qualità. Inoltre sono ottime le zuppe di grano spezzato, le lumache, il formaggio di capra. Le foglie di cappero sottaceto, le rape rosse, i fiori di zucchine fritti, la fava. I carciofi di Avlona, il radicchio selvatico, e molte verdure di stagione. Qui i Dolmades, che nel resto della Grecia trovi abbondanti di carne, sono invece ripieni di riso e spezie custoditi in foglie di vite o verza.


Totale: 2 tours found.    Showing 1 - 2 vedi tutti