Igoumenitsa

Igoumenitsa

Igoumenitsa si trova nel cuore di quella che era la storica regione dell’Epiro. Una città questa che ha subito ripetute distruzioni, dall’epoca classica quando venne distrutta dai romani, alla Seconda Guerra Mondiale dopo la quale non rimase nulla degli edifici antichi.
Per questo la troverai tanto moderna, diversa dai villaggi che invece incontrerai nelle isole greche, o dalle località balneari sulla costa.

Cosa vedere a Igoumenitsa
Vista più come uno snodo per andare altrove (principalmente Macedonia e Albania e le isole Ionie) spesso si dimentica che anche qui ci sono molte cose da vedere e da fare. Sia all’interno della città che nei dintorni. Il Museo Archeologico, per esempio ti porta a conoscere la storia di questa terra, dal periodo paleolitico in poi con una particolare attenzione per la cultura ellenistica.
Il Museo “La Casa Rena” racconta invece la vita quotidiana del popolo greco con più di 2 mila oggetti. Il Porto è il cuore della città. E qui la vita è frenetica, piacevole. Si può fissare l’andirivieni delle navi, il concitato mescolarsi di turisti provenienti da paesi diversi, bere un bicchierino di ouzo a un tavolino all’aperto.
Nelle colline intorno puoi rintracciare il Castello di Igoumenitsa in stile veneziano con una torre e le mura in pietra, rimaste in piedi nonostante le devastazioni.

Igoumenitsa offre dei sentieri incredibili per chi fa trekking, non solo montani. Alcuni portano davanti a panorami stupendi, come il lago di Kalodiki, ricco di vegetazioni stagionali e numerosi uccelli acquatici.
Puoi raggiungere la baia dove sorge il villaggio di Syvota, qui se ami le belle spiagge è il posto ideale per godersi la sabbia, l’acqua trasparente, il panorama che guarda alle isole di fronte, tra cui Corfù. Qui si vede anche il faro che spunta dall’isoletta di Mauro Oros, il Convento Paraskevi e Vrachonas, un antico insediamento.

Oppure visita Ioannina, la Città delle Lettere e delle Arti, dove le religioni hanno trovato un punto di incontro. Qui ci sono la cittadella bizantina, dove si rintraccia la storia di Aslan Pascià, la sua tomba, la moschea e la scuola di cavalleria. Infine si incontra anche una Sinagoga: gli ebrei furono accolti con pari diritti e contribuirono notevolmente alla vita sociale di Ioannina.
La città fortificata si affaccia sul lago di Pamvotis. Al centro si trova l’isola di Ioannina, puoi pensare di fare un’escursione in barca e raggiungerla, oppure visitare il vicino sito archeologico di Dodona, dove si trovava l’Oracolo più antico della Grecia e dove ancora oggi c’è un teatro ben conservato.

Un altro villaggio da visitare è Zagoria, cammina nei suoi quartieri e entra nelle chiese di Agios Georgios e di Aghios Vassilios, tra le più interessanti.

Imbarcati per le isole ionie

Da Igoumenitsa puoi  imbarcarti per le isole di Corfù, Lefkada, Cefalonia, Paxos e Itaca e scoprire delle spiagge e dei villaggi incredibili. Oppure volgere lo sguardo nell’entroterra e raggiungere i Monasteri delle Meteore che sono un’incredibile capolavoro di storia, natura e spiritualità.

Come raggiungere Igoumenitsa
Dall’Italia basta imbarcarsi su un traghetto per raggiungere facilmente Igoumenitsa. Sono diverse le tratte con traghetti Ancona igoumenitsa, traghetti Bari igoumenitsa o Brindisi igoumenitsa. Il porto di Venezia è quello più distante, Ancona è il mediano e poi ci sono i più vicini Bari e Brindisi (circa 10-11 ore di traversata).
Da Igoumentitsa ti puoi imbarcare per le isole Ionie. Internamente è l’antica Via Egnatia a fare da strada di collegamento con le altre mete greche.

Dove mangiare a Igoumenitsa
Ci sono molti ristoranti che servono dell’ottima carne, dalle interiora al maiale marinato nel vino, dagli spiedi giganti ai girarrosto, tutto sa di Grecia. E le offerte enogastronomiche sono varie e sposano quella che è la tradizione greca con l’aggiunta di qualche ricetta più locale.


Totale: 1 tour found.    Showing 1 - 1 vedi tutti