Golfo Saronico

Golfo Saronico

Il Golfo Saronico si trova tra le coste del Peloponneso e quelle dell’Attica, tra il mare Egeo e l’istmo di Corinto. Questa è la terra del sole, del mare e del relax. Il Golfo da il nome all’Arcipelago delle isole che dormono placide nelle sue acque.
Egina, Agistri, Poros, Hydra, Spetses, Salamina e Dakos
Ognuna è un piccolo mondo a sé stante, tranquillo, con una qualità della vita alta. C’è un grande rispetto per l’ambiente e le tradizioni sono il pane quotidiano. Si possono fare degustazione dei prodotti locali, dall’olio ai vini, e approfittare della bellezza dei luoghi per avere un’esperienza incredibile.

Cosa vedere nel Golfo Saronico
Oltre al trekking e alle escursioni in bicicletta, nel Golfo Saronico l’attività più interessante da queste parti è l’Island Hopping, cioè fare il giro delle isole.
L’isola di Egina è famosa per il Tempio di Afea, tra i siti archeologici più importanti della Grecia. Questa isola, oltre agli uliveti e ai vigneti, di cui è ricoperta, annovera il pistacchio tra i suoi must.
Poi c’è l’isola di Agistri, quasi remota, con spiagge stupende, è ideale per vacanze rilassanti lontani dalla confusione. Ti consigliamo il piccolo borgo di Aponisos e il villaggio di Megalochori, due gioiellini che vale la pena di visitare.
C’è Hydra, senza il via-vai delle macchine o di altri mezzi a motore. Qui regna il silenzio della Natura, le spiagge di ciottoli, il rumore del mare, le acque cristalline. Un luogo magico in cui il passo dei muli è l’unico che può accompagnare le tue camminate.
L’isola di Poros è separata da un filo di mare dalla terraferma, è un’isola in cui scoprire la mitologia greca, la natura incontaminata e fare lunghe passeggiate.
E poi c’è Spetses, vicinissima alla terraferma, elegante con i suoi palazzi signorili, perfetta per immergersi nella natura intaminata nei sentieri e sulle spiagge selvagge.
Salamina è quella più grande e interna al Golfo Saronico. Il nome l’ha preso dalla famosa battaglia che si svolse durante le Guerre Persiane. Qui è possibile visitare il Museo Archeologico.
Infine la piccola Dokos, per nulla fertile come territorio a causa della scarsità delle riserve idriche di acqua dolce. È famosa per uno dei ritrovamenti più importanti della storia navale, il relitto più antico mai rinvenuto del periodo elladico. Il naufragio che lo fece inabissare risale al 2200 a.C.

Golfo di Saronico come raggiungerlo
La vicinanza di Atene si fa sentire. Si può atterrare all’aeroporto di Atene e prendere uno dei tantissimi traghetti che portano alle isole saroniche. Oppure se ti piace girovagare lungo la costa puoi noleggiare un automobile e raggiungere il Golfo Saronico. Da lì imbarcarti su uno dei tanti traghetti che collegano le isole le une alle altre.

Dove dormire nel Golfo Saronico
Le isole hanno dimensioni ridotte quindi l’offerta turistica non è illimitata, anzi, è bene prenotarsi in anticipo per trovare la soluzione ottimale.
Ogni isola ha stazioni balneari popolari e mete più nascoste. La vacanza è qualcosa di prettamente personale, quindi puoi decidere dove dormire solo sapendo che tipo di vacanza vorrai fare. Egina per esempio si diversifica molto: il nord è molto vivace, il sud è tipicamente greco. 
Hydra per esempio, pur essendo molto chic, come prezzi è abbordabile e trovi soluzioni come Guesthouse e case vacanze. Se invece ami il divertimento notturno, la vita di mare, gli sport nautici puoi soggiornare tranquillamente sull’isola di Spetses. Insomma c’è una notevole offerta, scegli prima cosa ti piacerebbe fare e vedere.

Dove mangiare nel Golfo Saronico
Ogni isola ma anche il litorale sulla terraferma ha piccole taverne all’aperto che affacciano sul mare ed espongono il pescato fresco. Oltre all’olio, al vino e ai pistacchi, qui come in tutte le altre isole si mangia genuino approfittando delle colture locali. Inoltre tradizione vuole che la cucina greca si basi sulla verdura fresca di stagione. Puoi davvero scoprire sapori unici e piatti freschi.


Totale: 1 tour found.    Showing 1 - 1 vedi tutti